Mario Passanante e Annamaria Pisciotta su Fiat 508 C del ’37 vincono il Trofeo Cave di Cusa

Il duo campobellese della F.M. vince e fa tris nella gara di casa. Dietro Francesco e Giuseppe Di Pietra su Fiat 600 dell’AMAMS Tazio Nuvolari e Giovanni Moceri e Angelo Pizzuto su Fiat 508 del Classic Team.

E’ stata la pioggia caduta in maniera battente in quasi tutte le fasi di gara la vera outsider del Trofeo Cave di Cusa, terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche CIREAS disputatosi questo fine settimana in Sicilia tra il Trapanese e l’Agrigentino. La competizione organizzata dall’ASD Cave di Cusa con il patrocinio dell’ACI Trapani che ha visto una quarantina di vetture al via da Campobello di Mazara, “patria della regolarità” è stata vinta dal duo di casa composto da Mario Passanante navigato dalla moglie Annamaria Pisciotta su Fiat 508 C del 1937 della F.M. Franciacorta Motori. I due hanno concluso le 65 prove cronometrate ottenendo 175 penalità che gli sono valsi la testa della classifica finale e la terza vittoria del selettivo appuntamento siciliano.

“E’ stata una gara molto difficile – spiega Passanante – perchè abbiamo anche incontrato molto fango per strada che ovviamente complica le cose per noi con vetture più anziane. Sono felicissimo, ho rischiato un paio di volte di andare fuori strada però alla fine mi sono divertito come un matto. Abbiamo avuto avversari fortissimi che ci hanno tallonati. Probabilmente siamo riusciti a fare la differenza nelle prove in notturna dove abbiamo fatto meno errori e siamo riusciti a tenere una certa linea e una certa media”.