Mattia Zanin, primo tuffo al Rally Adriatico

Dopo la piazza d’onore al Sanremo è il momento di un esame di sterrato Tra oggi e domani sessione di test con l’Accademy dell’Aci Team Italia

10 maggio 2022_ Oltre un mese a rimuginare sul Sanremo e finalmente sta per scoccare l’ora dell’Adriatico. Mattia Zanin non ha avuto altre gare nel mezzo per ingannare l’attesa e restare in confidenza al volante, ma è pronto ad affrontare il primo severo esame di sterrato del Campionato Italiano Junior con la Renault Clio Rally5 di Motorsport Italia, assieme al navigatore Fabio Pizzol. “Finalmente torniamo a correre, non vedevo l’ora – sottolinea Mattia – anche perché mi attizza particolarmente questa sfida del tutto nuova. Sulla terra abbiamo pochissima esperienza, non sappiano il nostro potenziale, non abbiamo riferimenti. I nostri avversari hanno dimostrato di essere veloci in ogni condizione e ci attende un confronto serrato, ma super stimolante”. Il giovane driver trevigiano, oltre all’assistenza di Motorsport Italia, avrà al suo fianco un fiduciario di NDM Tecno per un continuo scambio di impressioni in ottica di gara: “Sono grato alla mia famiglia e agli sponsor per questa opportunità, ce la giochiamo a un livello altissimo e ogni dettaglio è importante, tanto più in un campionato che impone di adattarsi al meglio su qualsiasi fondo, asfalto e terra. Daremo il massimo come sempre e poi accetteremo il verdetto del cronometro”. Intanto tra oggi e domani è in programma una sessione di test con l’Accademy dell’Aci Team Italia, fondamentale appuntamento formativo tenuto dagli istruttori della Federazione. Il 29° Rally Adriatico, con base inedita in Borgo Mercatale a Urbino, si correrà domenica 15 maggio con tre passaggi sulle prove speciali di “San Fiorano” (8,91 km), “Molleone” (9,28) e “Montalto Tarugo” (5,21).