Mong-Koo Chung, Honorary Chairman di Hyundai Motor Group, inserito nella Hall of Fame dell’industria automotive

Il presidente onorario Chung diventa il primo coreano a ricevere l’onorificenza, il massimo riconoscimento del settore automotive. Chung è stato premiato per essere la forza trainante del successo del Gruppo e un costante sostenitore dell’industria automobilistica e dell’economia coreana. La dedizione alla qualità del veicolo, all’espansione globale della Ricerca&Sviluppo, e alla rete di produzione sono stati i capisaldi dell’approccio di Chung. Hyundai Motor Group continua a perseguire il progresso per l’umanità

23 luglio 2021 – Mong-Koo Chung, Honorary Chairman di Hyundai Motor Group, è stato ufficialmente inserito nell’Automotive Hall of Fame in occasione della cerimonia di investitura e premiazione 2020/2021. La massima onorificenza del settore è stata assegnata il 22 luglio nell’ambito delle nomine del 2020 durante una celebrazione all’ICON Convention Center di Detroit.

Alla cerimonia di investitura ha partecipato Euisun Chung, Chairman di Hyundai Motor Group, in vece dell’Honorary Chairman Mong-Koo Chung. Il presidente Chung ha ritirato il premio e ha tenuto un discorso a nome di suo padre.

“L’Honorary Chairman Chung ha fatto crescere Hyundai Motor Group dal suo umile inizio trasformandolo in una delle cinque più grandi case automobilistiche del mondo. Se mio padre fosse qui, direbbe che deve questo onore ai nostri dipendenti, ai nostri concessionari e ai nostri fantastici clienti”, ha dichiarato Euisun Chung. “Mio padre ha portato avanti l’eredità di mio nonno Ju-yung Chung, che ha fondato Hyundai. Ha esteso la presenza del Gruppo a livello globale e ha continuato a perseguire l’eccellenza nella qualità. Ha reso il Gruppo qualcosa di cui i dipendenti e i clienti possono essere orgogliosi”.

Il presidente Chung non ha dimenticato di menzionare la sua visione del futuro.

“Mentre Hyundai abbraccia le sfide e le opportunità del 21° secolo, continueremo a lottare per l’eccellenza, a sfidare le convenzioni e a guidare l’evoluzione della mobilità intelligente. Realizzeremo il progresso per l’umanità”, ha detto il presidente.

Secondo l’Automotive Hall of Fame, il successo di Hyundai Motor Group deve molto all’Honorary Chairman Chung, e la sua eredità è alla pari con altre leggende del settore che hanno lanciato e guidato le aziende automobilistiche alla crescita e al riconoscimento globale. Grazie alla sua leadership, Hyundai Motor Group è diventato il quinto gruppo automobilistico al mondo.

L’Automotive Hall of Fame ha anche preso atto dei molti successi di Chung, tra cui:

·         L’acquisizione di Kia Motors Corporation in Hyundai Motor Group

·         La guida della crescita del gruppo con nuovi stabilimenti in regioni strategiche, tra cui Stati Uniti, Europa, Cina, India, Brasile e Russia

·         La creazione di una struttura di business altamente efficiente e verticalmente integrata che produce tutto, dall’acciaio ai veicoli

L’Automotive Hall of Fame è stata istituita nel 1939 per onorare i leader aziendali che hanno contribuito significativamente al progresso dell’industria automobilistica e della mobilità. Chung diventa il primo coreano a ricevere questa onorificenza, che è stata annunciata per la prima volta nel febbraio 2020. L’Automotive Hall of Fame ha precedentemente premiato Chung con un Distinguished Service Citation Award nel 2001.

A causa delle restrizioni COVID-19, la cerimonia di investitura nell’Automotive Hall of Fame di quest’anno ha celebrato le nomine per gli anni 2020 e 2021. Tra quelli annunciati nel 2020: Thomas Gallagher, ex CEO di Genuine Parts Company; Jay Leno, leader nell’heritage automobilistico attraverso la sua serie Jay Leno’s Garage su CNBC; e Helene Rother, una delle prime donne nel design degli interni auto per General Motors, Nash Motors. La lista del 2020 comprendeva anche Harold Goddijn, CEO e co-fondatore di tecnologie TomTom, premiato con il Mobility Innovator Award.

I premiati annunciati nel 2021 includono C.R. Patterson e Frederick Patterson, a capo della prima e unica casa automobilistica di proprietà afroamericana degli Stati Uniti; e Charlie Wiggins, un pilota e ingegnere motorsport capace di superare ogni limite.

Durante la cerimonia, è stato proiettato un video tributo per mostrare i risultati e i contributi portati dall’Honorary Chairman di Hyundai all’industria automobilistica. Nel frattempo, NEXO e IONIQ 5 sono state esposte per dimostrare la forza di Chung nel guidare gli sforzi del settore e far progredire la tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno e dell’elettrificazione.

Il giorno prima della cerimonia, un’incisione della firma del presidente Chung è stata aggiunta alla mostra permanente presso l’Automotive Hall of Fame insieme a tutte le altre.

Mong-Koo Chung: la passione e l’inarrestabile spinta verso la qualità

Mong-Koo Chung, Honorary Chairman di Hyundai Motor Group, ha sostenuto lo sviluppo dell’economia coreana e dell’industria automobilistica, facendo al contempo crescere Hyundai Motor Group fino a farlo diventare uno dei primi cinque gruppi automobilistici a livello globale, un risultato raggiunto in un periodo di tempo storicamente breve per il settore.

Chung ha guidato l’acquisizione di Kia Corporation e l’ha trasformata in un’azienda redditizia entro il primo anno dall’acquisizione. Con la sua passione per la qualità e la determinazione a promuovere le proprie capacità di ricerca e sviluppo, Chung ha creato il primo e unico gruppo automobilistico coreano, facendo crescere contemporaneamente le industrie dei ricambi auto e dei materiali.

L’Honorary Chairman Chung ha spesso sottolineato che la migliore qualità è una virtù su cui non si può scendere a compromessi. Grazie alla sua continua attenzione alla qualità, i veicoli Hyundai e Kia ricevono recensioni favorevoli dalle agenzie di valutazione della qualità in tutto il mondo. La garanzia di 10 anni e 100.000 miglia sui powertrain implementata nel mercato statunitense nel 1998, una delle iniziative di Chung, ha gettato le basi perché Hyundai diventasse una potenza globale.

Nonostante le preoccupazioni per gli investimenti su larga scala, Chung ha guidato l’espansione globale delle capacità di produzione e della rete di R&D del gruppo. Sotto la sua guida, gli stabilimenti del Gruppo hanno ampliato la loro presenza in tutto il mondo, comprendendo Stati Uniti, Europa, Cina, Russia, Brasile e Messico, creando un sistema per una crescita rapida e sostenibile sul lungo periodo. Una rete globale di produzione e R&D ha fornito a Hyundai Motor Group un vantaggio competitivo che gli ha permesso di sopravvivere a numerose crisi economiche globali.

Chung ha anche contribuito a sviluppare l’industria coreana dei materiali costruendo un’acciaieria integrata che massimizzasse la sinergia in tutto il Gruppo, e ha creato la prima struttura di business al mondo in termini di circolazione di risorse, presentando un nuovo ideale di gestione sostenibile.

L’Honorary Chairman Chung ha riconosciuto il potenziale dell’energia a idrogeno e ha incoraggiato lo sviluppo di veicoli elettrici fuel cell prima di altri produttori, permettendo all’azienda di introdurre nel 2013 il primo veicolo elettrico a celle a combustibile a idrogeno prodotto in massa.

La sua leadership innovativa e la sua filosofia aziendale sono state riconosciute e celebrate attraverso diversi premi nel corso degli anni, tra cui il Korea Management Association’s CEO of the Year Award (1996), Auto CEO of the Year di Business Week (2004), Automotive News’ Top Automotive CEO in Asia (2005), Van Fleet Award (2009) e l’inclusione nel ‘CEO 100’ di Harvard Business Review.

■ Profilo del Presidente onorario Mong-Koo Chung

Istruzione

Laurea in Industry Business Administration, Università di Hanyang

Esperienza

2020.9 ~              Honorary Chairman, Hyundai Motor Group

2000 ~ 2020       Chairman, Hyundai Motor Group

1999 ~ 2000       CEO e Chairman, Hyundai Motor Co. e Kia Motors Corp.

1996 ~ 2000       Chairman, Hyundai Group

1987 ~ 1996       Chairman di Hyundai Precision Industry, Hyundai Motor Service, Hyundai Pipe, Hyundai Development Company e Incheon Iron & Steel

1970                     Manager, Hyundai Motor Company