Monti Savonesi: finale incandescente per la Coppa 127

La Coppa 127 promossa dalla Pro Energy  Motorsport,  ha avuto un  finale scintillante  con il record assoluto per la serie  di dieci partenti.  L’ultimo atto è stato segnato dal  3° giro dei Monti Savonesi Storico con la  vittoria,  tra i piloti di  Oreste Pasetto, in testa fino dalla prima prova  e alla fine anche ottimo 12° assoluto. Alle sue spalle, due esordienti  nella coppa 127:  Mario Cravero, l’uomo Michelin nel mondo delle corse, nonché pilota di riferimento per quanto riguarda le 127 da corsa e il ligure Riccardo Arrigo  che si è presentato  con vettura e motore nuovo. Tra i navigatori  iscritti alla Coppa, che hanno una classifica apposita per dare il riconoscimento al valore di  chi siede sul sedile di sinistra,  la vittoria è andata a  Simone Canigiani.  Ai piedi del podio un altro debuttante nella coppa 127,  il ligure Simone Borlotti con una bella vettura a noleggio e il toscano  Giovanni Lorenzi che dopo due ritiri al Rally degli Abeti Storico e al Rally Alpi Orientali trova la soddisfazione di arrivare con un buon risultato. La lotta tra i piloti  per la coppa 127 era apertissima anche a Valtero Gandolfo   appaiato a Pasetto nella classifica  prima della gara savonese ma costretto al ritiro a causa della rottura di un giunto.  Amara anche la partecipazione dei fratelli Nicola e Davide Benetton che, autori di un tempo “monstre”, sulla prima prova di domenica mattina  segnando  il 13° posto assoluto e conquistando  la  momentanea seconda posizione nella Coppa 127,  sono stati costretti al ritiro a causa della rottura di  un braccetto dello sterzo. I due fratelli veneti, hanno dimostrato che con meno sfortuna avrebbero potuto impensierire di più Pasetto e Gandolfo. Altro ritiro pesante, è stato quello del piemontese Gianni Sabena ex  trofeista  Peugeot, che ha rotto il motore. Da segnalare il  ligure  Davide Malacarne che, ritiratosi nella prima tappa, è rientrato nella seconda, per acquisire il giusto feeling con la vettura: per lui  una gara in crescendo con una 127 tutta da scoprire, arrivando dal mondo dei rally moderni.  La terza prova speciale è costata il ritiro anche al  piacentino Marino Labirinti, rallista d’altri tempi che ha  lasciato  la A112 a favore della  performante Fiat 127. A  breve verranno pubblicate le classifiche finali della Coppa 127  sul sito www.proenergymotorsport.it.  Ci sono però delle certezze: la vittoria assoluta di Oreste Pasetto che si aggiudica anche la classifica della Classe 1050;  la vittoria assoluta e di classe 1050 di Marco Torterolo tra i navigatori. Infine la classe 900 vede la vittoria di  Claudio Vigna tra i piloti e Oscar Buzzi  tra i navigatori.  L’appuntamento ai partecipanti ed organizzatori è dato alla grande festa delle premiazioni con la consueta cena di gala della scuderia Pro Energy   Motorsport che sarà  dopo la metà di gennaio dove verranno presentate le importanti  novità per l’edizione  2022.  “Una soddisfazione anche per noi organizzatori della Pro Energy Motorsport , dice Vittorio Policante anima della Coppa 127, avere avuto una continua crescita di iscritti. La caratteristica che premia la  nostra iniziativa è il rapporto amichevole che si crea tra i concorrenti, che spesso si aiutano l’un l’altro. Sono soddisfatto del fatto che nonostante il covid, la serie sia stata  in crescita, anche con l’inserimento di alcune nuove gare. Abbiamo ideato un campionato e un regolamento che è alla portata di tutti”. Un plauso agli organizzatori del Rally Monti Savonesi che hanno dedicato ai primi tre equipaggi classificati della Coppa 127 Proenergy Motorsport una premiazione esclusiva.