MOVISPORT DI NUOVO SULLE “STRADE BIANCHE”: IN VAL D’ORCIA CON CINQUE PUNTE

Proseguirà anche l’ultimo fine settimana di marzo, il trend positivo di partecipazioni della scuderia reggiana, impegnata stavolta ancora sulle strade bianche toscane della provincia senese. Foto Galié

Reggio Emilia, 24 marzo 2021 – Quattro equipaggi nel “moderno” ed uno nella parte “historic” e la trasferta è fatta, per Movisport. La scuderia reggiana sarà quindi di nuovo tra le grandi protagoniste della “terra italiana”, questo fine settimana, alla 12^ edizione del Rally Val d’Orcia, terza prova del Challenge Raceday Rally Terra, a Radicofani (Siena).

Di nuovo, dunque “terra d’autore”, per i portacolori del sodalizio, che si pongono di nuovo tra i possibili primattori della gara, che anche quest’anno si annuncia avvincente.

Andrea Maselli e Milena Danese, con la Hyundai i20 R5 prenotano di nuovo un posto di rilievo in classifica dopo la cristallina prestazione offerta a fine febbraio al “Valle del Tevere”, dove sono giunti in quarta posizione, confermando che il feeling con la vettura sudcoreana sta diventando importante. Logico pensare quindi di salire sul podio, come fecero lo scorso anno, finendo terzi.

Luca Hoelbling, con Federico Fiorini, con la Hyundai i20 R5, reduce dall’entusiasmante trasferta in Lapponia per l’Arctic Rally, ha voglia di proseguire con le sensazioni forti ed anche riscattare le delusioni dei due ritiri consecutivi nel 2019 e 2020, pensando di rinverdire i fasti del 2017, quando con una Skoda finì al secondo posto assoluto.

Emanuele Dati, sempre affiancato da Giacomo Ciucci, torna di nuovo con la Ford Fiesta R5. Il versiliese, tornato alle gare dopo 10 anni al recente “Valle del Tevere”, cercherà soprattutto di proseguire a riprendere ritmo con la vettura “dell’ovale blu” e di togliersi ancora di dosso la tanta ruggine del lungo stop e la gara senese è quanto di meglio possa volere.

Di nuovo in gara il giovane Giovanni Benvenuto Baruffa, con al fianco il fiorentino Simone Brachi. Proseguiranno il loro apprendistato conlaPeugeot 208 Rally4, che già al precedente impegno di Sansepolcro ha regalato sensazioni di spessore, puntando quindi ad un risultato gratificante.

Nel Rally Storico della Val d’Orcia, che sarà il primo atto del Campionato Italiano Rally Terra Storico, in programma per il weekend sugli sterrati toscani, vedrà il reggiano Andrea Tonelli pronto ad una nuova sfida, insieme al fido Roberto Debbi sulla Ford Escort RS 1800 MKII. Dopo una prima presa di contatto non del tutto fortunata, lo scorso anno, il pilota di Reggio Emilia tornerà ai nastri di partenza della massima serie tricolore, dedicata agli amanti dei fondi bianchi e delle regine del passato, reduce dal terzo posto assoluto del precedente Valle del Tevere, gara test in vista di approdare nuovamente nel CIRTS