Movisport sul tetto iridato: conquistata a leadership tra i team

La notevole performance di Esapekka Lappi ed anche di NIkolay Gryazin ha permesso alla Scuderia reggiana di passare al comando della classifica mondiale per Team. Prove maiuscole anche da Ivan Ferrarotti in Salento e da Andrea Casarotto al “Bellunese”.

Reggio Emilia, 24 maggio 2021 – Quel profumo “iridato” che MOVISPORT voleva sentire forte e deciso al Rally di Portogallo, quarta prova del Campionato Mondiale, è diventato sempre più energico, dopo la prova lusitana disputata nel fine settimana appena passato ed anzi, si è tramutato nella leadership della scuderia nella classifica provvisoria mondiale riservata ai Team. Ciò grazie alle prestazioni fornite da Esapekka Lappi- Janne Ferm e Nikolay Gryazin – Konstantin Alexandrov, entrambi con una VolksWagen Polo GTI Rally2, nella corsa riservata alla WRC-2. C’è dunque un poco di Italia, nel WRC 2021, un’Italia che ha passione per le corse su strada ed accompagna e sostiene con convinzione i propri piloti alle soddisfazioni più vibranti.

Vittoria di forza da parte di Lappi, che ha concesso il bis dopo quella all’Arctic Rally di febbraio scorso e quarto posto finale per Gryazin ed i punti incamerati da entrambi, 25 da Lappi e 15 da Gryazin, hanno quindi permesso a Movisport di portarsi a 125 punti al comando della graduatoria, con i secondi, Toksport WRT, a 100 punti e con M-Sport in terza posizione a 71.

Per quanto riguarda invece la classifica piloti importante balzo in avanti da parte di Lappi che da terzo alla viglia adesso si trova al secondo posto ed un progresso lo ha fatto anche Gryazin, per il quale il Portogallo doveva essere soprattutto il riscatto dalla battuta a vuoto in Croazia. Il russo, da ottavo che era prima dell’impegno portoghese, è passato al sesto posto, ottima premessa per il prossimo appuntamento, il Rally d’Italia-Sardegna il 3-6 giugno. Alla prova iridata italiana non sarà invece al via Lappi, che deve ancora disegnare il prosieguo della stagione, ma rientra Enrico Brazzoli, anche lui pronto a dare il proprio importante contributo per mantenere il comando della classifica riservata ai Team.

FERRAROTTI PRENDE I PRIMI PUNTI TRICOLORI IN SALENTO

Con una prova convincente, senza troppi rischi, guardando cercare la bandiera a scacchi dopo la battuta a vuoto all’isola d’Elba, il reggiano Ivan Ferrarotti ha finito in quinta posizione assoluta il Rally del Salento, a Lecce, seconda prova del Campionato Italiano WRC, con la Fabia R5 ed affiancato da Fabio Grimaldi. Una prova convincente, quella di Ferrarotti, frutto di una progressione importante in una gara che non correva da anni e ricca di insidie. Quelle insidie di cui si ricordava bene ed ecco che ha sfoderato un risultato di spessore. Quello che adesso lo fa guardare con fiducia al terzo impegno di campionato ad Alba, il 12 e 13 giugno.

L’impegno del 36° Rally “Bellunese”, a Santa Giustina, con Andrea Casarotto, insieme a Mauro Savegnago sulla consueta Renault Clio S1600, ha prodotto la quinta posizione di classe .