Peugeot nei rally : primato in Italia confermato e Competition allo sprint finale per il Girone 1

Peugeot_Competizion_0520_03MILANO – Peugeot, il Marchio più rappresentato nei rally italiani nel 2014, si conferma al vertice assoluto delle preferenze dei piloti italiani sia a livello complessivo, nelle prime 50 gare di tutti i calendari rally 2015, sia nelle presenze nel Campionato Italiano Rally 2015.

Peugeot_Competizion_0520_04Nel Peugeot Competition, trofeo promozionale con record di longevità con i suoi 36 anni ininterrotti di vita, parte la volata (si concluderà il 30 giugno) per stabilire i vincitori della prima fase che a luglio saliranno sulle Peugeot 208 T16 e Peugeot 208 R2B per dei test ufficiali. La leadership nei rally 2926 sono state le Peugeot che hanno preso il via nei rally italiani 2014 su un totale di 9344 partenti. Un primato assoluto che è rimasto tale in tutti gli anni 2000 e che affonda le proprie radici negli anni Novanta. Un primato che non è cambiato nei primi 50 appuntamenti a calendario nel 2015. Con 936 presenze su 2997 partenti (31% del totale), Peugeot si conferma il Marchio preferito dai piloti italiani. Limitatamente alla serie regina, il Campionato Italiano Rally, il Leone non solo continua a comandare nelle classifiche principali (assoluta piloti, junior piloti) ma ha riconquistato il primato nelle presenze (57 vetture Peugeot su 186 auto al via) grazie al grande seguito riscosso dai più recenti modelli Peugeot Sport – la 208 T16 e la 208 R2B – vetture che si trovano al comando rispettivamente anche delle classifiche Equipaggi Indipendenti e Femminile.

Peugeot_Competizion_0520_06I protagonisti del Peugeot Competition 2015. Alla vigilia della volata finale i principali candidati alla vittoria sono il 28enne torinese di Cuorgné Andrea Castagna ed il 27enne lombardo di Cittiglio Matteo Marignan che, con le loro Peugeot 106 1.6 Gr.N, vantano due risultati molto pesanti grazie al ‘bonus’ riconosciuto a chi si impone nelle classi più numerose. Al loro inseguimento l’efficacissimo (due vittorie di raggruppamento) ed esperto Danilo Baravalle (Peugeot 207 R3T) ed Alfredo Minesi (Peugeot 106. 1.6 Gr.A), i soli altri piloti ad aver raccolto due dei tre risultati utili ammessi. Castagna, Baravalle e Minesi sono anche i leader dei tre Raggruppamenti previsti dal regolamento 2015, che divide le vetture in base alla loro cilindrata e al livello di preparazione. Per i vincitori del Girone 1 legato al primo semestre ci sarà, fra l’altro, l’opportunità di un test al volante delle Peugeot 208 T16 e 208 R2B ufficiali nel mese di luglio.

Peugeot_Competizion_0520_09Con ancora più di 15 rally a disposizione degli iscritti i verdetti sono ancora aperti ed è facile prevedere che tutto si deciderà, come l’anno passato, proprio nel weekend conclusivo. Il Peugeot Competition 2015, terminata la prima fase con il mese di giugno, proseguirà con la fase 2 e con il gran finale del Peugeot Competition Top, che su tre gare nei mesi di ottobre e novembre sancirà il vincitore assoluto che verrà premiato da Peugeot Sport a Parigi dopo aver preso parte come pilota ufficiale di Peugeot Italia al Rally di Monza 2015 al volante della 208 T16.

Classifica Peugeot Competition Girone 1 al 18 maggio 2015 (TOP 8): 1. Castagna Andrea 106 Rallye N2, 50 punti; 2. Marignan Matteo 106 Rallye N2, 43; 3. Baravalle Danilo 207 RC R3T, 40; 4. Minesi Alfredo 106 Rallye A6, 30; 5. De Barba Matteo 106 Rallye N2, 25; 6. Quaderno Gianluca 207 RC R3T, 20; 7. Martinelli Gianluca 106 Rallye N2, 15; 8. Ferrara Italo 309 GTI A7 14