Più di cento iscritti per la trentesima edizione del Rally Internazionale dei Laghi

Presentato alla stampa il rally varesino che aprirà la seconda zona del CRZ. La gara conterà oltre cento partecipanti suddivisi nelle categorie Moderno, Storico e Regolarità Sport. Dipalma, Spataro, Freguglia e Pensotti i favoriti. Presente anche il campione Crugnola in classe A6. Foto Briano

Varese –La conferenza stampa tenutasi in Camera di Commercio a Varese nel pomeriggio di martedì 22 febbraio ha tolto gli ultimi veli al Rally Internazionale dei Laghi che sabato 26 e domenica 27 vedrà svolgersi la sua trentesima edizione.

Il comitato organizzatore dell’Asd Rally dei Laghi presieduto da Andrea Sabella ha snocciolato alcuni dati tra cui quelli più interessanti ai fini sportivi e relativi cioè, ai concorrenti. Se ad aprire le danze ci penserà il ticinese Paolo Sulmoni su una Ford Wrc, con vetture di categoria Rally2 saranno in lizza per il successo il malnatese Giuseppe “Giò” Dipalma (vincitore nel 2018), il luinese-comasco Andrea Spataro (campione in carica del Crz Zona2), il besnatese Giuseppe Freguglia (vincitore di ben quattro edizioni), il lavenese Filippo “Pippo” Pensotti (primo nel 2009) oltre ad un nugolo di outsider a cominciare dal cugliatese David Bizzozzero, campione italiano N5 nel 2021, l’esperto cuassese Aldo Calabrini o l’indunese Pierangelo Meli; fatta eccezione per Dipalma che utilizzerà come lo scoro anno una Volkswagen Polo, tutti gli altri opteranno per delle Skoda Fabia. Da tenere d’occhio i valtellinesi Varisto e Fiorenti o il neo varesino Fredducci, sempre su vetture della casa ceca. L’elenco iscritti però è ricco di piloti di livello: spicca su tutti il campione italiano assoluto 2020 Andrea Crugnola che, fresco di accordo con Citroen per la contesa del titolo tricolore 2022, per l’occasione porterà al debutto il giovane amico Andrea Sassi su una piccola Peugeot 106 A6. Sempre per le due ruote motrici i valcuviani Maran e Re saranno coloro che probabilmente si contenderanno lo scettro di S1600 mentre in R3 tutti e cinque i pretendenti (Bosetti, Cambiaghi, Bernardi, Guzzi e Maci) hanno le carte in regola per la vittoria. Buon affollamento in Rally4 dove Broggi, Daldini, Porlioud, Battistelli e Saredi promettono scintille sulle Peugeot 208 turbo. Anche in N2 la contesa si annuncia incerta: puntano a far bene Marignan, Fortunato, Formolli, D’Alberto e Chiodo che nelle proprie mire hanno il “Trofeo Montesano”.

Volpato, Corbellini, Bergo e Mazzetti vorranno primeggiare tra le autostoriche mentre i maggiori pretendenti alla Regolarità Sport sono Palazzi e Richiardone.

Siamo soddisfatti di aver superato quota cento – ha affermato Sabella in conferenza- perché il nostro trend è confermato rispetto allo scorso anno anche se appare evidente che a livello nazionale ci sia stata una flessione nelle gare sin qui disputate. Il lavoro per organizzare un’edizione è sempre molto e la data di febbraio ci costringe sovente a cambiare programmi e progetti perché spesso i regolamenti nuovi vengono emessi quando noi stiamo ultimando i lavori. Tengo a sottolineare la grande ricaduta economica sul territorio: lo scorso anno sono stati circa mille i pernottamenti che ha generato l’indotto-Rally dei Laghi sulla nostra parte di provincia: un risultato ragguardevole!

A tal proposito se in totale saranno 80 i varesini iscritti, 20 sono quelli provenienti dalla provincia di Sondrio, 19 da quella di Como, 10 dalla Svizzera così come da Verbania, 9 da Lecco, 6 da Bergamo e da Novara; molte altre le province rappresentate al Laghi 2022: ci saranno concorrenti provenienti anche da Udine, Palermo, Aosta, Bologna, Belluno, Torino, Genova, Trento e Lucca oltre ad un pilota che “issa” la bandiera della Gran Bretagna.

Al termine della presentazione gli organizzatori hanno festeggiato l’imprenditore Mario Magugliani di Magugliani Group che quest’anno festeggia i dieci a fianco del rally varesino.

Come per tutte le altre gare di rallies nazionali, anche il Laghi deve sottostare alle norme vigenti che, in base ai protocolli stilati dal Ministero con Aci Sport, prevedono che la manifestazione si svolgerà a porte chiuse.

Partner dell’edizione numero trenta – A sostenere il comitato promotore dell’Asd Rally dei Laghi ci saranno i main sponsor Magugliani Group ed Aci Varese; altri partner di gara saranno Fox Town, Concessionaria Marelli&Pozzi, Concessionaria Castiglioni Varese, Euroceramiche, Tecnosystem, Banca Generali, Chicco d’Oro, Clerici Auto, Iper Gomme, Colacem, Concessionaria Autolaghi, Studio Crugnola, Autodemolizioni Borrelli, Dema Infortunistica, Lonati Bagni, Ricambi Auto Cocquio, Sunshine Software e Samar oltre al media partner La Prealpina.