Presentato IL PERCORSO DEL RALLYE ELBA 2021

Un mix di sensazioni forti abbracciate da un territorio unico. La grande attesa per vedere le prime sfide tricolori sull’isola “dei rallies” è data anche dal suo percorso, ricavato dalla tradizione e sempre capace di regalare emozioni a non finire. Due giorni di gara e sei Prove Speciali, 92,600 chilometri, a fronte del totale che sarà di 314,520. Iscrizioni aperte sino al 7 aprile.

Portoferraio (Isola d’Elba-Livorno) 25 marzo 2021  Iscrizioni aperte sino al 7 aprile, per il  54° Rallye Elba-“Trofeo Gino MINI”, riconfermato nel Campionato Italiano Rally WRC (CIWRC), del quale sarà il primo appuntamento.

Valida pure per la Coppa Rally di VI zona, per il Trofeo Rally Toscano, entrambi a coefficiente 1,5, la gara avrà inoltre la validità per l’R Italian Trophy, per il “Logistica Uno Rally Cup by Michelin” e Michelin Zone rally Cup.

Sono già in diversi, coloro che hanno aderito alla sfida elbana, una sfida che molti dicono “valga l’intera stagione”, per quanto il suo percorso sia un tratto distintivo. Vera e propria identità dell’isola, infatti il Rallye Elba ogni raccoglie il testimonio degli anni d’oro della competizione, soprattutto negli anni ottanta, per questo vale la pena dare un focus sui luoghi delle sfide, luoghi certamente artefici del rilancio della gara dopo la sua rinascita come ronde nel 2007.

Due giorni di gara e sei Prove Speciali sono le “portate”, certamente esclusive e . . .  “prelibate” dell’evento che andrà a proporre un percorso ispirato alla tradizione, “a misura di pilota”. Un progetto, quello operato da parte di Aci Livorno Sport in concerto con l’intera comunità elbana, che sicuramente darà valore all’intero Campionato tricolore. Il disegno del tracciato ricalca l’edizione del 2020, assicurando quindi un elevato standard di impegni cronometrati, 92,600 chilometri, a fronte del totale che sarà di 314,520.