Renault Clio Ice Trophy. Pierre Paul Baltolu spicca il volo in Andorra

Già ai primi posti la settimana scorsa, sabato scorso Pierre Paul Baltolu (Naudon Rallye Services) ha riconfermato i suoi obiettivi ambiziosi dominando la scena nella seconda prova del Clio Ice Trophy. Forte del successo conseguito davanti al vincitore della Finale B, Dylan Dufas (Naudon Rallye Services), il pilota corso a metà stagione assume il comando della classifica generale davanti a Romain Di-Fante (Naudon Rallye Services) e Mathieu Lannepoudenx (Brunet Competition).

Tra gli undici concorrenti che hanno preso parte alla seconda manche del calendario, ci sono stati diversi cambiamenti degni di nota. Mathieu Lannepoudenx, arrivato secondo nella prima gara, è passato alla squadra Brunet Competition, come lo spagnolo Alvaro Lobera. Intanto, Enrique Hernando e Fernando Navarrete, piloti di grande esperienza, hanno esordito nel Clio Ice Trophy con Driveland, mentre Dylan Dufas e Patrick Chiappe sono entrati a far parte di Naudon Rallye Services.

BALTOLU PICCHIA DURO

Sempre a quota 2.400 metri, questa volta il Circuito du Pas de la Case presentava una pista più lunga (817 metri) con curve leggermente più pronunciate della settimana scorsa. A suo agio fin dall’inizio della stagione, Pierre Paul Baltolu ha imposto il ritmo conseguendo il primo posto nelle prove libere, davanti a Romain Di-Fante e Mathieu

Lannepoudenx. Dietro di loro, la Top 5 era completata da Pauline Dalmasso (Naudon Rallye Services) e Bryan Dufas (Naudon Rallye Services).

Nelle qualifiche si è visto Romain Di-Fante dominare il primo gruppo in pista, ma Fernando Navarrete ha ridotto ulteriormente i tempi. Pierre Paul Baltolu e Mathieu Lannepoudenx hanno fatto ancora meglio ed il pilota corso ha, infine, registrato il miglior tempo assoluto davanti a Mathieu Lannepoudenx e Fernando Navarrete, costituendo, così, un trio di testa rappresentativo dei tre team impegnati nella gara del weekend. Intanto, Pierre Paul Baltolu ha ottenuto il massimo dei punti nella classifica intermedia, registrando i migliori quattro giri di tutti i piloti, questa volta superando Romain Di-Fante, Mathieu Lannepoudenx ed i fratelli Dufas.

LA PRIMA VOLTA DI DUFAS, BALTOLU IMBATTIBILE

Nella prima finale, Mathieu Lannepoudenx e Dylan Dufas hanno, in breve tempo, creato un divario rispetto agli altri concorrenti. Servendosi di tutte le abilità di sorpasso acquisite con Clio RX nel Campionato francese di Rallycross Junior, Dylan Dufas ha trovato un’apertura rispetto al detentore della pole position a soli due giri dal traguardo, vincendo sul rivale per un soffio. Pauline Dalmasso ha completato il podio, resistendo agli attacchi di Enrique Hernando, che aveva superato Patrick Chiappe – di solito, copilota di Romain Di-Fante! – alla partenza.

Nella Finale A, Pierre Paul Baltolu ha dominato la scena, distanziando immediatamente i suoi inseguitori. Il leader ha rincarato la dose anche nei giri successivi riuscendo a vincere con oltre dieci secondi di vantaggio sui tre piloti che lottavano dietro di lui. Fernando Navarrete ha mantenuto il sangue freddo per non perdere la seconda posizione, nonostante le pressioni di Bryan Dufas, che aveva superato Romain Di-Fante al secondo giro. Alvaro Lobera ha concluso quinto davanti ad Arthur Bourion (Brunet Competition).

TRE UOMINI SUL FILO DI LANA

Grazie alla sua performance, Pierre Paul Baltolu ha vinto la gara davanti al nuovo arrivato, Dylan Dufas, e a  Mathieu Lannepoudenx. Il pilota corso ha assunto il comando del Clio Ice Trophy con sei punti di vantaggio rispetto a Romain Di-Fante e Mathieu Lannepoudenx. Questo trio di testa prende le distanze dagli avversari, in quanto il gruppo di inseguitori, condotto da Bryan Dufas, è ora più di venti punti indietro. Questi quattro uomini sono gli stessi che dominano, nello stesso ordine, il Campionato della Crèdit Andorrà GSeries a due ruote motrici, prima del prossimo appuntamento del calendario previsto sabato 29 gennaio.