Ritorno a Garlenda – Inaugurata la 39^ edizione: special guest, i mezzi della Polizia Stradale

Iniziata con grande entusiasmo la 39ª edizione del Meeting Internazionale Fiat 500 di Garlenda. La cerimonia inaugurale che ha animato la piazza di Borgata Ponte già gremitissima di cinquini da tutta Italia e da varie parti d’Europa ha avuto due guest-star d’eccezione: la mitica Lamborghini e la 500 D della Polizia, quest’ultima in arrivo direttamente dal Museo dei mezzi storici della Polizia di Roma.

Presenti sul palco numerose autorità in rappresentanza dei vari enti patrocinanti l’evento, i Comuni toccati dalla manifestazione e gli sponsor, per dare il via all’evento con la soddisfazione di questo “ritorno a Garlenda”. L’emozione del ritrovarsi fisicamente nel luogo considerato la capitale mondiale della 500 storica è infatti tantissima e la piccola vettura che fu pioniera della mobilità di massa negli anni ‘60 si ritrova a fare da apripista ad un territorio che vuole vivere un’intensa estate di turismo, cultura ed eventi dopo il biennio della pandemia.

Subito dopo la cerimonia inaugurale, che ha visto anche la consegna della tessera del Fiat 500 Club Italia a Nicolò Noberasco (nipote di Pierluigi, cavaliere del lavoro e primo sponsor del Raduno Internazionale di Garlenda con la sua celebre azienda, e figlio di Gabriele, famoso pilota di Rally noto con il soprannome “Odeon”), si è passati al Museo “Dante Giacosa” per l’inaugurazione della “Mostra delle mostre”.

Il Museo della 500 di Garlenda compie 15 anni e li festeggia con un primo bilancio della propria attività, intensissima nonostante lo stop forzato dell’ultimo biennio, in particolare con ben 12 mostre all’attivo, raccontate nell’esposizione di quest’anno attraverso 13 pannelli (con testi in italiano e in inglese), storiche copie della rivista 4PiccoleRuote, portanumeri, calendari, magliette, dipinti e disegni.

La manifestazione è proseguita con il tour a Ceriale, che ha dato ai cinquecentisti la possibilità di scoprire le bellezze del borgo, dalla centralissima Piazza della Vittoria con il suo caratteristico bastione alla frazione Peagna, con l’interessantissimo Museo Paleontologico “Silvio Lai”. Alle 18, aperitivo offerto dai Coordinamenti della Toscana, regione d’onore di questa edizione del Meeting.

L’imperdibile “Alassio by night”, il giro serale nella Città del Muretto, ormai un momento imperdibile per assaggiare la movida estiva della celeberrima località turistica, ha concluso la prima giornata del Meeting.

Domani, sabato 2 luglio, la mattinata sarà caratterizzata dal talk show a Parco Villafranca, con gli approfondimenti sui 50 anni della 500 R e la presentazione dei libri “L’utilitaria della libertà” e “500 modellini di 500”; nel pomeriggio, Grand Tour con destinazione Stellanello e, in serata, spettacolo sul tema “Ritorno al futuro”.

Nota sulla 500 D della Polizia: nel 1964-1965 il Ministero dell’Interno assegnò gli unici due esemplari di colore grigio verde alla Questura di Napoli per essere impiegati a svolgere servizio d’istituto nelle isole dell’arcipelago campano e nei vicoli del centro storico di Napoli fino al 1976. La vettura resterà in esposizione nei luoghi del Meeting fino a domenica 3 luglio, quando entrerà nel Museo “Dante Giacosa” dove sarà ospitata fino a metà settembre.

Il 39° Meeting Internazionale di Garlenda si svolge con il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Savona, del Comune di Garlenda,  del Comune di Ceriale e di Albenga e con il sostegno di Axel Gerstl. Ente promotore Assessorato al Tempo libero Regione Liguria.