RO Racing a tutto rally

Sarà quasi tutto all’insegna dei rally il fine settimana per la scuderia RO racing. Gli equipaggi del sodalizio siciliano saranno impegnati in Veneto al Rally della Marca, in Campania al Rally del Matese e in Sicilia al Rally dei Nebrodi. Vetture anche alla salita Giarre Milo.

Impegni lungo tutto lo Stivale per i portacolori della scuderia Ro racing questo fine settimana. In Veneto, al Rally della Marca, Giuseppe Testa proseguirà il suo programma nel Campionato Italiano Wrc. Al suo fianco, sulla Skoda Fabia R5 Evo2, seguita dalla Delta Rally del patron Riccardo Cappato, ci sarà, per l’occasione, Diego D’Herin. Il co-driver valdostano sostituirà Emanuele Inglesi impegnato nell’organizzazione del Rally di Roma Capitale.

In Campania, al Rally del Matese, valevole per la Coppa rally di settima zona, Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani, su una Skoda Fabia R5 Evo2 della Erreffe, tenteranno di centrare la vittoria, risultato che varrebbe oro in termini di punteggio per il prosieguo del campionato. Sempre nella stessa manifestazione ci saranno: Gianni Stracqualursi e Roberto Patriarca, con la loro abituale Peugeot 208 R2B e nella combattutissima classe N2, con una Citroen Saxo, Roberto Gelfusa e Fabio Di Pastena.

In Sicilia al Rally dei Nebrodi, valevole per la Coppa rally di ottava zona per le vetture moderne e per il Trofeo rally di quarta zona per le auto storiche, Gabriele Morreale e Giuseppe Scolaro saranno pronti, con una Skoda Fabia R5 allestita da Colombi, ad inseguire il successo. Dopo lo splendido secondo posto raggiunto al Rally di Caltanissetta Agostino Craparo e Giovanni Lo Verme, vorranno regalarsi un nuovo risultato positivo a bordo della loro Mitsubishi Lancer Evo 9 di classe N4. Proveranno a ben figurare in classifica e nelle proprie classi: Massimo Burrogano ed Erminia Rizzo, al via con una Renault Clio Rs light N3 e con una vettura gemella Mario Miraglia e Carmelo Perna, Gaspare Corbetto e Salvatore Cancemi, in classe A6, con una Peugeot 106 16V, in classe N2, con una Peugeot 106 Rally Paolo Celi e Salvatore Calabrò, nella stessa classe e con la stessa vettura dei propri compagni di scuderia ci saranno anche Antonino Princiotta e Teresa Stanca. I giovani Salvatore Pio Scannella e Francesco Galipò, con la loro Peugeot 106 di classe A6, saranno pronti a un nuovo attacco alla speciale classifica riservata agli under 25. In classe A5 ci saranno, con la loro Peugeot 106 Rally, Pasquale Papa e Domenico Malino. In classe N3 saranno al rientro con la loro Renault Clio Williams, dopo un anno di stop, Francesco e Jessica Miuccio. Enzo Raccuja e Antonio Schepis, con una Peugeot 208, proveranno a ritagliarsi il loro spazio in una agguerritissima classe R2B.

Sempre al Rally dei Nebrodi, ma tra le auto storiche, il pilota preparatore Mimmo Guagliardo e Giacomo Giannone reciteranno il ruolo di favoriti. I due saranno della partita con una Porsche 911 Rs del 2º Raggruppamento. Mauro Lombardo e Rosario Merendino debutteranno in Gruppo B con la Porsche 911 Sc di 4° Raggruppamento seguita da Guagliardo.

Nel fine settimana corsaiolo ci sarà spazio anche per le salite e alla Giarre Monte Salice Milo saranno presenti: Daniele Trovato con una Peugeot 106 racing start, Carmelo Cappello con una Fiat 500 bicilindrica e Vincenzo Serse con la sua abituale Fiat 127 del terzo raggruppamento delle auto storiche.