Roberto Gobbin mantiene in forma i cavalli della 124 Abarth Rally sulle strade delle Langhe

Gara di allenamento per il pilota pinerolese che si mantiene in forma nelle Langhe in vista dell’impegno al Rally di Roma Capitale, terza gara della Coppa RGT, obiettivo stagionale di Gobbin. Il portacolori di Meteco Corse avrà al suo fianco Federica Zanoli, mentre il suo cavallo di battaglia sarà la consueta 124 Abarth Rally curata da Evo Motorsport. La stagione 2022 di Roberto Gobbin è supportata dalla concessionaria Targa Auto di Pinerolo. Foto archivio Magnano

PINEROLO (TO), 22 giugno – “Quel Rally di Alba di fine luglio del 2018 me lo ricorderò per tutta la vita” esordisce Roberto Gobbin, in procinto di tornare sulle prove delle Langhe, ora lastricate di tricolore. “Non tanto perché è stato il mio primo rally con la 124 Abarth di Classe RGT, ma perché si scatenò un nubifragio che rese difficile correre con le strade coperte da rivoli di fango che tracimavano dalla collina”. Quattro anni dopo il pilota pinerolese ritorna nella capitale delle Langhe per affrontare il Rally di Alba, confidando in un meteo migliore. “Il Rally di Alba è una gara che mi piace molto, ed ho preso parte a tutte le edizioni a partire dal 2016, i primi due anni con la Panda Kit, e dal 2018 con la vettura dello Scorpione”. Anche quest’anno, quindi, Roberto Gobbin sarà al via del Rally di Alba con la consueta 124 Abarth Rally, curata da Evo Motorsport, suo cavallo di battaglia nella Coppa riservata alle vetture RGT che si sviluppa nei più importanti rally europei. “Dopo Montecarlo di fine gennaio sono rimasto fermo per oltre quattro mesi e non ho corso sino al Valle d’Aosta di inizio mese. Troppo tempo fermo. Ora si sta avvicinando a grandi passi il Rally di Roma Capitale, terzo appuntamento della Coppa RGT, e voglio mantenermi in forma disputando l’Alba che, anche in versione nazionale, è una gara tosta e impegnativa con prove lunghe una quindicina di chilometri ciascuna, mai ripetute, quindi propedeutiche alla gara laziale di fine luglio”.

Ad Alba Roberto Gobbin dovrà fare a meno di Fabio Grimaldi, il navigatore langarolo con cui ha corso dal Rally di Ungheria dello scorso anno e in particolare al Monte-Carlo e Valle d’Aosta 2022. “Per questa gara l’ho ‘ceduto in prestito’ a Elwis Chentre” ironizza Gobbin. “Fabio ed Elwis sono al comando della Coppa Rally di Prima Zona ed è giusto quindi corra con lui. Anzi, farò pure il tifo per loro nella classifica assoluta”. Il portacolori di Meteco Corse è ufficialmente iscritto al Rally di Alba con Alessio Basile, anche se in realtà gareggerà affiancato dalla varesina Federica Zanoli. “Un contrattempo improvviso impedisce ad Alessio di essere presente ad Alba. Domenica c’è stata una frenetica corsa alla ricerca di un navigatore e fortunatamente abbiamo trovato Federica, che ha accettato di correre con me. In sede di verifica formalizzeremo la nuova composizione dell’equipaggio” conclude Roberto Gobbin mentre continua a consultare il meteo su Internet, sperando di non ritrovarsi in una gara da tregenda come quella vissuta nel 2018.

La macchina organizzativa del Rally di Alba aprirà i battenti ai con concorrenti con le verifiche tecniche di giovedì sera, 23 giugno, dalle 19.30 alle 22.30, verifiche che proseguiranno venerdì 24 giugno dalle 7.30 alle 12.30. Nella mattinata di venerdì, inoltre è previsto anche lo Shake Down a Santo Stefano Belbo in località San Bovo dalle 8.00 alle 13.00. La gara scatterà alle ore 18.00 di venerdì da Piazza San Paolo in centro ad Alba e si concluderà nella stessa piazza alle ore 14.15 di sabato. La gara in versione Coppa Italia Prima Zona si sviluppa su un percorso di 259,83 chilometri suddiviso in sei prove speciali (due venerdì e quattro sabato, nessuna ripetuta) per un totale di 68,46 km cronometrati.

Nella stagione 2022, Roberto Gobbin è supportato dalla concessionaria Targa Auto di Pinerolo.