Salsomaggiore, il settebello di Collecchio Corse

Castagnoli e Metti per l’assoluta, Folli tra le duemila e Minardi tra le millesei di gruppo A assieme al tridente Arati, Frazzani ed Oppici nel produzione per la scuderia di Felino. Mario Leonelli/Actualfoto

Felino (PR), 28 Luglio 2021 – La carica dei duecento è pronta a farsi sentire, è in arrivo la quarta edizione del Rally di Salsomaggiore Terme, in programma per il prossimo fine settimana.

I prossimi 31 Luglio e 1 Agosto l’evento parmense vedrà al via ben sette portacolori griffati Collecchio Corse, tutti decisi a ben figurare nella gara di casa della scuderia di Felino.

Due le prime punte che si giocheranno i piani nobili della classifica assoluta, partendo da un Fausto Castagnoli reduce dal secondo posto nel precedente Rally del Taro nazionale.

Il pilota della Volkswagen Polo R5, targata Pool Racing e condivisa con Enrico Bracchi, farà coppia nella classe regina con Vincenzo Metti, al via su una Citroen C3 R5 di G. Car Sport con al proprio fianco Gianmaria Marcomini, a distanza di due anni dall’ultima apparizione.

Per il pilota della vettura del double chevron obiettivo primario sarà quello di entrare nella top ten, migliorando la tredicesima piazza dell’edizione 2019, e di onorare al meglio la partecipazione numero duecentocinquanta del proprio compagno di abitacolo.

Motivato, più che mai, ad invertire una rotta che continua a regalare bocconi amari Paolo Folli, affiancato da Clemente Musiari sulla sempreverde Peugeot 309 GTI gruppo A, cercherà di sfatare proprio a Salsomaggiore quel tabù che lo vede fermo al palo nelle ultime quattro gare.

Occasione d’oro quella davanti agli occhi di Massimo Minardi, alla guida della Citroen C2 gruppo A, in virtù di una classifica provvisoria di Coppa Rally ACI Sport, classe A6, immacolata.

Il portabandiera di Collecchio Corse, pur rimanendo fedele al percorso di crescita formativo della giovane navigatrice Francesca Ferretti, punterà a mettere a frutto l’opportunità offerta dal Salsomaggiore per segnare punti importanti in chiave CRZ, sfruttando anche il coefficiente maggiorato a 1,5, e per focalizzare nel mirino il pass che potrebbe condurlo alla finale.

Rimanendo ancorati alla serie interregionale di ACI Sport il weekend si rivelerà cruciale anche per Mauro Arati, in coppia con Andrea Musolesi su una Renault Clio RS di gruppo N.

Scorrendo la classifica provvisoria della classe N3 infatti l’alfiere del sodalizio felinese figura al quarto posto, a sole cinque lunghezze dalla testa della provvisoria ed un buon risultato a Salsomaggiore potrebbe rilanciarlo ai piani alti, in vista del rush finale al RAAB, anche in ambito di Michelin Zone Rally Cup, secondo obiettivo stagionale del pilota della casa transalpina.

Stessa classe, la duemila di produzione, e stessi obiettivi anche per Gabriele Frazzani, in coppia con Diego Altomonte su una vettura gemella, reduce dalla vittoria nel Taro nazionale.

Obiettivo dichiarato alla vigilia quello di migliorare la seconda piazza dell’edizione 2020.

Chiamato a difendere la leadership tra le millesei di gruppo N, in ottica CRZ, ed obbligato ad un rapido recupero nel monomarca della casa francese di pneumatici, attualmente secondo a diciotto lunghezze di distanza, Fabio Oppici, in coppia con Federico Capilli, cercherà di spremere la Peugeot 106 Rallye, reduce da un Lanterna rivelatosi decisamente proficuo.

Abbiamo una gran bella squadra per Salsomaggiore” – racconta Assirati (presidente Collecchio Corse) – “e siamo ben distribuiti in varie classi, potendo anche puntare alla vittoria assoluta. Siamo pronti e cercheremo di sostenere i nostri piloti nel miglior modo possibile, qui a casa.”