Scatta la XXXVIII Pedavena-Croce d’Aune

Con 256 concorrenti verificati si sono chiuse le operazioni di verifica che conferma il record di partenti. La cronoscalata organizzata dagli Amici della Pedavena Croce d’Aune sarà la decima prova del Campionato Italiano Velocità Montagna con validità TIVM nord.
Confermata la gara a porte chiuse ma con una copertura mediatica di prim’ordine.

03.09.2021 – La Pedavena – Croce d’Aune è pronta ad accendere i motori. Dopo le operazioni preliminari e controllo documenti, ora la parola passa al cronometro per decretare i nuovi signori della gara bellunese per l’edizione 2021. Con le ricognizioni di domani sabato 4 settembre la terz’ultima prova del CIVM entra finalmente nel vivo dell’azione.

Le verifiche di oggi hanno ufficializzato i partecipanti alla XXXVIII Pedavena – Croce d’Aune con  207 i concorrenti ammessi al via tra le vetture moderne e 49 tra le storiche, per un totale di 256 vetture ai nastri di partenza.

Confermati tutti i big della vigilia, desiderosi di confrontarsi sui 7.785 metri di un percorso finalmente caratterizzato da un fondo asciutto e probabilmente baciato dal sole dopo alcune edizioni caratterizzate dal meteo incerto se non avverso.

Primo tra tutti il leader di campionato Simone Faggioli, desideroso con la sua Norma M20 FC di arricchire il suo già notevole palmares in terra veneta dove ha già archiviato ben undici successi.

Tra gli avversari che il pilota toscano si troverà ad affrontare ci sarà il siciliano Domenico Cubeda, primo inseguitore di Faggioli in campionato con la sua Osella PA30: “Attualmente in classifica sono in mezzo ai due campioni europei Simone Faggioli e Christian Merli – spiega Cubeda – e per me è un onore. Sarà la prima volta che disputo questa gara con l’asciutto e cercherò di farla nel migliore dei modi per poi chiudere in Sicilia per le due gare finali di Campionato.”

Proprio il campione europeo in carica Christian Merli sarà un altro dei papabili per la vittoria con la sua Osella FA30: “Non potevo mancare perché è una gara bella e vicino a casa – spiega il pilota trentino – per quanto riguarda il Campionato ormai sono troppo lontano in classifica per pensare di contrastare Faggioli che è ampiamente in testa, vorrei sfruttare questa mia presenza per provare qualche nuova soluzione sulla vettura, soprattutto nei tornanti stretti che è un po’ il mio tallone di Achille.”

La gara sarà chiusa al pubblico a causa delle attuali normative vigenti, ma gli appassionati non resteranno senza emozioni grazie all’importante copertura mediatica e social realizzata da ACI Sport TV (CH 228 SKY) e dalle pagine Facebook @acisporttv, @civelocitamontagna e @pedavenacrocedaune.

Grazie a questa importante iniziativa sarà possibile seguire l’azione su qualsiasi device elettronico oltre che in televisione, con aggiornamenti, interviste e approfondimenti oltre alla diretta delle fasi salienti della seconda manche di gara in programma domenica 5 settembre.