Scopel si conferma padrone del Bellunese

Sei scratch su sette prove speciali disputate, l’unico mancato per soli sei decimi, ed un distacco di oltre un minuto, in classe A7, sul primo inseguitore per il pilota di Possagno. Foto Mario Leonelli/Actualfoto

Possagno (TV), 25 Maggio 2021 – Roberto Scopel firma un’altra prestazione d’autore al Rally Bellunese, confermando quella tradizione che lo vede sempre protagonista su queste strade.

Al primo appuntamento con la Coppa Rally ACI Sport, di zona quattro, il pilota di Possagno si presentava con diverse incognite alla vigilia, a partire dal ritorno sulla sempreverde Renault Clio Williams gruppo A, nell’occasione messa a disposizione da RService, e proseguendo sul sedile di destra, lasciato di comune accordo da Ermanno Forato nelle mani di Alessio Angeli.

Il connubio ha fruttato al pilota di Possagno una vittoria in classe A7, unita al sesto posto in gruppo A e venticinquesimo assoluto, mai messa in discussione e che ha visto il portacolori di MT Racing segnare il miglior parziale in sei delle sette speciali disputate nel fine settimana.

Lontano da ben sette anni da queste zone Scopel metteva in chiaro le proprie intenzioni sin dal primo giro prove, firmando il miglior parziale e ripetendosi anche sulla successiva tornata.

Dopo i primi quattro crono in programma il pilota della francesina da rally vantava già un distacco di 24”3 su Paronuzzi, l’unico in grado di contenere il divario sotto al mezzo minuto.

Maturata la consapevolezza di avere un passo superiore alla concorrenza ed un cospicuo margine da difendere, dopo il giro di boa, il trevigiano si concentrava sulla scalata all’assoluta.

Sulla prima tornata a “Melere” il meteo decideva di mettergli, purtroppo, i bastoni tra le ruote.

Sulle prime quattro speciali siamo andati bene” – racconta Scopel – “ed avendo una trentina di secondi sul secondo volevamo spingere anche nella classifica assoluta. Partendo indietro trovavamo molto sporco, specialmente sulle prime due speciali, ma la sfortuna che abbiamo avuto sulla quinta è stata la peggiore. Ci siamo presentati al via con gomme da asciutto ed ha iniziato a diluviare. Chi, come noi, si trovava già li non ha potuto fare altro che cercare di uscire dalla prova mentre chi ci partiva dietro, dal numero ottanta circa, ha avuto il tempo di montare le gomme da bagnato. Dai conti che abbiamo fatto avremo perso circa un minuto in prova, parlando di assoluta. Puntavamo ad arrivare attorno ai venti assoluti ma va ugualmente bene.”

Uscito con il trentaseiesimo tempo assoluto, infliggendo distacchi abissali alla concorrenza in classe A7, e con sole due speciali al termine Scopel decideva di non rischiare, accontentandosi di una bella vittoria, iniziando al meglio il 2021 e guardando al futuro con nutrito ottimismo.

Ritornare e vincere” – racconta Scopel – “con un bel distacco sul secondo è un gran premio per la volontà messa. Grazie a tutti, a partire da Ermanno Forato che ha rimandato il suo esordio, e da Alessio Angeli, un ragazzo impeccabile e mi ha aiutato davvero tanto. Grazie a RService per averci fornito una vettura perfetta e per averci trattato come se fossimo con loro da parecchie gare. Grazie a tutti i nostri partners ed alla scuderia MT Racing. Grazie alla mia ragazza, Jenny, perchè si è fatta due giorni belli pesanti, con il meteo, per starmi vicino. Per quanto riguarda le gare ci rivedremo, come da tradizione, a Scorzè ma stiamo anche valutando, vista la situazione, di vedere se c’è spazio per tornare ad organizzare Scopel Day.”