Scuderia Palladio Historic: luci e ombre dallo scorso fine settimana

Targa Florio Historic in chiaroscuro per i due equipaggi della scuderia vicentina che trova invece soddisfazione nella regolarità sport in Valpolicella

Vicenza, 10 maggio 2022 – Entrambi al traguardo i due equipaggi della Scuderia Palladio Historic che hanno partecipato nei giorni scorsi al Targa Florio Historic Rally, terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Fortemente condizionato dal maltempo che ha imperversato nei due giorni di gara, il rally ha subito una riduzione di oltre metà del percorso viste le quattro prove speciali annullate, ed un chilometraggio che non arrivava nemmeno a 50 chilometri cronometrati.

Per Francesco Ospedale e Giuseppe Amato, autori di una buona gara con la Volkswagen Golf GTI Gruppo A nonostante alcuni problemi brillantemente superati ed una scelta errata di gomme ad inizio gara, è arrivata una meritata terza posizione di classe grazie alla quindicesima prestazione a livello generale, che li ha anche portati in quinta del 4° Raggruppamento. La fortuna non ha invece sorriso a Massimo Giuliani e Claudia Sora incappati nel corso della seconda speciale nello stallonamento della gomma anteriore sinistra della Lancia Fulvia HF 1.3, problema che ha fatto perdere loro molto tempo per la sostituzione della ruota; il duo bresciano ha deciso di proseguire la gara nonostante l’incolmabile gap e tagliare il traguardo al secondo posto di classe.

Decisamente più incoraggianti per la scuderia del “gatto col casco” gli esiti della Regolarità Sport della Valpolicella, gara abbinata all’omonimo rally e valevole per la “Coppa Verona”. Sugli scudi la Peugeot 205 GTI di Ezio Franchini e Gabriella Coato che hanno colto un’ottima terza posizione assoluta precedendo di sole 4 penalità i compagni di scuderia Daniele Carcereri e Federico Danzi in gara con una vettura simile. Non ha invece visto il traguardo il terzo equipaggio, quello composto da Orazio Franchini ed Alessandro Maresca su Triumph TR7.

Si guarda ora al prossimo impegno, un’esperienza inedita per la Scuderia Palladio Historic che esordirà sugli sterrati del Rally Storico del Medio Adriatico grazie alla partecipazione di Antonio Regazzo che torna al volante dell’Opel Kadett GT/e Gruppo 2 ritrovando al suo fianco Andrea Ballini. La gara marchigiana è valevole quale terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra Storico e si correrà sabato e domenica prossima su tre prove speciali da ripetersi per una settantina di chilometri cronometrati.