Semaforo verde per i Trofei N5 2022

N5 Italia non si ferma ma rilancia le proprie ambizioni, confermando e migliorando una doppia formula che metterà in palio un cospicuo montepremi modulare.

Roma, 17 Febbraio 2022 – Iniziano ad accendersi i primi motori, gli eventi di inizio stagione cominciano a riscaldare la scena del rallysmo tricolore ed ecco che puntuale l’entourage di N5 Italia, in collaborazione con M33, si presenta ai nastri di partenza con una rinnovata proposta.

Così come nella passata stagione anche nel 2022 saranno le serie che vedranno protagoniste le innovative vetture di classe N5, a partire dal neonato Trofeo N5 Italia, erede del Tricolore N5.

Uno dei pochi campionati che fa dell’equa distribuzione, tre le gare previste su asfalto a pareggiare le altrettante su fondo sterrato, uno dei suoi valori fondanti e che toccherà piazze storiche del rallysmo nostrano come il Rally di Sanremo (10 Aprile), il Rally dell’Adriatico (15 Maggio), il San Marino Rally (10 Luglio), il Rally di Roma Capitale in versione nazionale ma con coefficiente maggiorato (dal 21 al 24 Luglio), il Rally del Vermentino (18 Settembre) ed il Trofeo ACI Como (23 Ottobre), anche quest’ultimo a godere dell’aumento del punteggio raddoppiato.

Ciliegina sulla torta l’inedito inserimento del Mastershow Terra dei Piloti (12 Giugno), un evento riservato esclusivamente ai partecipanti al trofeo con un montepremi di quasi 20.000 € che si aggiungerà ad un minimo di quasi 5.000 € a gara, raddoppiabile sulla base dei partenti.

“Cambiamo il nome ma non la sostanza” – racconta De Dominicis (ideatore della serie) – “ed il nuovo Trofeo N5 Italia, figlio del Trofeo Tricolore N5, sarà la nostra punta di diamante anche quest’anno. Ad ogni gara distribuiremo un minimo di quasi 5.000 € ma, sei partenti fossero tra 7 e 12 il montepremi raddoppierebbe, salendo quasi a 10.000 €. Il Mastershow Terra dei Piloti sarà un’altra novità, riservato agli iscritti che si giocheranno una posta da quasi 20.000 €.”

Iscrivendosi al Trofeo N5 Italia automaticamente si andrà a concorrere anche all’assegnazione del Trofeo Open N5, la serie cadetta che si svilupperà sull’intero calendario italiano 2022, includendo non solo rally ma anche tutti gli appuntamenti riguardanti la velocità in salita.

Al fine di incentivare l’adesione in N5 Italia si è deciso di proporre una quindicina di eventi a coefficiente maggiorato: quota cinque per Targa Florio ed Alba, quota quattro per il Ciocco, Sanremo, Roma, Cassino, Valle del Tevere, Val d’Orcia, Foligno, Adriatico, San Marino, Città di Arezzo, Liburna, Prealpi Trevigiane, Vermentino, Marca, San Martino di Castrozza, Bassano, Como e Mastershow Terra dei Piloti, con i concorrenti che valideranno i migliori sei risultati.

Un montepremi complessivo di ben 20.000 € che sarà distribuito sulla classifica finale.

“Con il Trofeo Open N5” – aggiunge De Dominicis – “abbiamo voluto valorizzare principalmente le gare relative alla Coppa Rally ACI Sport ma abbiamo deciso di aprirci anche ad altri settori dell’automobilismo come le cronoscalate. Riteniamo che le vetture N5 possano dire la loro non sono nel mondo rally ma anche in altre discipline. Questa serie è più strategica,  permette ai vari piloti di scegliere le gare da disputare, prestando attenzione a quelle con coefficiente maggiorato. Anche in questo caso abbiamo voluto cercare di distribuire equamente le gare su asfalto e su terra, per accontentare gli amanti di entrambe le tipologie di fondo.”