Sport Forever, weekend di alti e bassi

CREMONA – Due gioie e tanta sfortuna. È questo il bilancio del week-end agonistico dell’11-12 luglio in casa Sport Forever, impegnata a difendere i propri colori su tre diversi fronti.

Al Rally Circuito di Cremona, valevole per il Trofeo Rally Nazionali di Seconda Zona, l’equipaggio locale composto da Visconti e Garavaghi è stato costretto all’abbandono per noie meccaniche alla loro Suzuki Swift Sport di Classe R1B. Stessa sorte anche per la navigatrice Laura Cragnaz, impegnata nel Circuito di Cremona Storico dove navigava Fiorenza Soave su una Fiat Ritmo 130 TC.

In Prima Zona, al Rally Valli del Giarolo, si sottolinea l’ottimo terzo posto di classe ed undicesimo assoluto per il pilota Sergio Patetta, navigato da Ismaele Barra. Per i due si trattava del debutto a bordo della difficile e potente Renault Clio S1600, debutto reso ostico da alcuni problemi tecnici che hanno costretto l’equipaggio a “pagare” sei minuti di ritardo ad un controllo orario. Nella medesima competizione sfortuna per gli altri due portacolori in gara: Stefano Demartini, impegnato a dettare le note a Fabrizio Cattalano su una Renault Clio RS, si vedeva costretto al ritiro per un guasto in trasferimento mentre si trovava al terzo posto di Classe N3, mentre Michela Merlo, seduta alla destra di Repetto, rimaneva vittima di una cruente uscita di strada a bordo della Citroën Saxo VTS N2, fortunatamente senza conseguenze per l’equipaggio ma con la vettura pesantemente acciaccata.

Prestazione positiva in terra toscana per la co-driver Natasha Botzari, impegnata in quarta zona con Luciana Bandini al Rally Città di Lucca. L’equipaggio ha conquistato l’alloro della classifica femminile, portando la Renault Clio Williams al quarto posto di classe A7 ed al ventunesimo posto assoluto.

Ora gli occhi saranno puntati alla performance del pilota astigiano Roberto Mollo, che affronterà insieme a Sonia Boi il Rally del Casentino, valevole come terzo round dell’International Rally Cup. Per l’occasione Mollo avrà a disposizione una Suzuki Swift Sport di Classe R1B, curata dal team Gianuzzi Motorsport.