Team Bassano promosso a Sanremo

Parte bene la stagione nel CIR Auto Storiche del team cinque volte Campione d’Italia: ottimo podio per Luise su Subaru e buon bottino nelle varie classi nonostante qualche ritiro di troppo. Foto Benzo

Romano d’Ezzelino (VI), 12 aprile 2021 – Tutto sommato positiva la trasferta del Team Bassano al Rallye Sanremo Storico disputato la scorsa settimana sulle strade del Ponente Ligure. Valevole come primo round per il CIR Auto Storiche oltre che per l’Europeo FIA, il primo banco di prova importante della stagione ha visto quindici equipaggi dall’ovale azzurro schierati al via, nove dei quali hanno visto il traguardo dopo le due tappe e quattordici speciali.

A marcare il miglior risultato con una prestazione pressochè perfetta, sono stati Matteo Luise e Fabrizio Handel con la Subaru Legacy 4×4 Gruppo A che hanno portato sul terzo gradino del podio assoluto, e sul secondo di 4° Raggruppamento aggiudicandosi pure la classe. Decisamente positiva anche la prestazione di Ermanno Sordi che, ben coadiuvato da Romano Belfiore, piazza la sua Porsche 911 SC RS Gruppo B in decima posizione assoluta, premiato anche dal secondo posto di classe; è invece il primo, corredato dal terzo di 3° Raggruppamento, il bottino che premia Giacomo Questi e Giovanni Morina bravi a non mollare nonostante una pesante penalizzazione ad un controllo orario per problemi, poi risolti, alla loro Opel Kadett GT/e Gruppo 2. Scorrendo la classifica, a chiudere la seconda decina ci pensano Enrico Canetti e Cristian Pollini con l’Opel Corsa GSI Gruppo A con la quale firmano la vittoria di classe 1600. Rientrato grazie al super rally, Paolo Pasutti si gode la seconda tappa con la Porsche 911 RSR Gruppo 4 condivisa con Jean Campeis e riesce a risalire al gradino 23, precedendo la Renault 5 GT Turbo Gruppo N del locale Luca Bova affiancato da Emanuele Mischi, col quale festeggia la vittoria di classe; un gradino più sotto si va a posizionare la Volkswagen Golf Gti Gruppo 2 di Massimo Giudicelli e Paola Ferrari, secondi della loro classe, stessa posizione che Rosario Pennisi ed Angelo Bregliasco colgono  sulle strade di casa con l’Autobianchi A112 Abarth Gruppo 2 e sulla pedana d’arrivo ci salgono anche i neo “azzurri! Alfredo Gippetto e Giuseppe Lusco, quarti di classe su Volkswagen Golf GTI Gruppo 2.

Team Bassano idealmente a podio anche nella classifica scuderie dove arrivano i primi punti grazie al terzo posto, frutto della buona prestazione di squadra.

Gara conclusa anzitempo per “Lucky” e Fabrizia Pons a causa di una toccata che ha danneggiato la sospensione della Lancia Delta Integrale, dopo aver chiuso la prima frazione in quarta posizione; fuori gara anche la seconda Delta, quella di Paolo Baggio e Flavio Zanella e il marchio Lancia è stato privato anche della Rally 037 di Edoardo Valente e Jeanne Françoise Revenu ferma per una toccata, imitata dalla Opel Kadett GT/e di Cristiano Guasti ed Ezio Scala. Una gran gara la stavano correndo Enrico Volpato e Sam Sordelli, fino al momento in cui la frizione della loro Ford Escort RS ne ha stoppato il cammino danneggiando pure il cambio e all’appello manca anche la RS MK I di Maurizio Elia e Luisa Zumelli.

Sanremo da dimenticare in fretta anche per i tre equipaggi che hanno corso con le auto moderne, tutti fermi nelle prime battute di gara: Italo Ferrara e Gabriele Bobbio su Skoda Fabia RS ed Enzo Tomeo con Luca Rossanino su Fiat Uno 70 impegnati nella gara valevole per il CIR, oltre a Antonio Giamberardino e Franca Scannella su Citroen C2 Racing Start Plus che invece correvano il “Palme” valevole per la Coppa di Zona.