Terra o asfalto Xmotors Team vince

Aloisi stupisce tutti e chiude secondo assoluto, primo di produzione, nel San Marino nazionale mentre al Valli della Carnia, targato CRZ, Dall’Ò domina la N2. Foto Mario Leonelli/Actualfoto

Maser (TV), 29 Giugno 2021 – Che sia terra o che sia asfalto la musica non è cambiata ed il recente fine settimana ha portato in dote a Xmotors Team due successi notevoli, per certi versi inaspettati e capaci di rivitalizzare il morale al giro di boa di questa stagione 2021.

Il maggiore a beneficiarne è stato un incredibile Giovanni Aloisi, firmatario della seconda posizione assoluta, prima di gruppo N e di classe N4 all’ultimo San Marino Rally.

Nella Repubblica del Titano il pilota di Castelfranco Veneto, affiancato nell’occasione da Luca Silvi sulla Mitsubishi Lancer Evo IX curata da Assoclub Motorsport, ha cancellato con un colpo di spugna un periodo nerissimo, ritrovando il sorriso e la fiducia nella propria prestazione.

L’evento valido per la Coppa Rally ACI Sport di zona cinque, disputatosi in coda a quello valevole per il Campionato Italiano Rally e per il Campionato Italiano Rally Terra, vedeva il portacolori del sodalizio trevigiano partire forte sin dal via, iniziando una lotta sul filo dei secondi con le vetture gemelle di Bedini e Bolognesi, essendo imprendibile il leader Dalmazzini.

Sceso al terzo nella generale, sulla seconda “Macerata Feltria” con un gap di 1”6, Aloisi gettava il cuore oltre l’ostacolo e, grazie al secondo parziale sull’ultima “Sestino”, portava a segno il colpo e si regalava la migliore prestazione in carriera, in un San Marino scassamacchine.

Un piazzamento che, al giro di boa della CRZ in quinta zona, lo vede salire al secondo posto, assoluto a nove punti dalla vetta ed in classe N4 con un gap di soli tre dalla leadership.

Siamo molto soddisfatti” – racconta Aloisi – “perchè avevamo bisogno di una inversione di rotta ma non mi aspettavo fosse di così alto livello. Considerando i crateri che sono nati abbiamo faticato molto con i gruppi N ma la nostra vettura si è comportata molto bene. Abbiamo sudato sul finale perchè, dopo metà prova, il motore non spingeva più e pensavo di fermarmi. Controllando le temperature vedevo che rimaneva tutto costante così abbiamo continuato, sperando di non restare a piedi. Speriamo di tornare presto, magari al Liburna.”

Da una zona all’altra, salendo in quarta, Xmotors Team ha centrato la doppietta sugli asfalti del Rally Valli della Carnia, grazie ad un Stefano Dall’Ò presentatosi in grande spolvero.

Alla guida della sempreverde Peugeot 106 Rallye gruppo N, assieme a Matteo Magrin, ha fatto letteralmente il vuoto, primeggiando sulle prove più lunghe, “Passo Pura” e “Val di Lauco”, ed imprimendo un ritmo insostenibile per la concorrenza, un divario superiore al minuto netto.

Un successo, unito al secondo assoluto di gruppo N, che rilancia il pilota di Limana, balzato ora in vetta alle millesei del produzione nella CRZ, zona quattro, in coabitazione con Micheletto.

Sulla prima siamo partiti tastando il terreno” – racconta Dall’Ò – “mentre sulla seconda abbiamo spinto e, visto il distacco maturato, non volevamo prendere rischi. Poi abbiamo visto che il podio di gruppo N era alla portata e ci siamo dati da fare. Volevamo tentare il colpaccio ma la vittoria nel produzione non era fattibile. Il Carnia è stata la prima gara dove avevo mio figlio Federico da tifoso. Indescrivibile vincere e dedicare a lui ed a mia moglie la vittoria.”