Tre Ferrari al via della 24 Ore di Daytona

Maranello, 29 gennaio 2021 – Dopo la “Pole Award 100” che ha determinato la griglia di partenza per l’edizione 2021 della 24 Ore di Daytona, le Ferrari sono pronte per affrontare una tra le più famose gare di durata del mondo. Con 50 vetture iscritte all’evento e previsioni meteo buone per il fine settimana, le aspettative per l’atto inaugurale della serie IMSA sono alte.

GTLM. La 488 GTE numero 62 di Risi Competizione sarà l’unica vettura di Maranello presente nella classe GT Le Mans. Il team americano insegue il suo primo successo alla 24 Ore, ultimo tassello di un mosaico che può contare i successi nelle più importanti gare endurance americane, ultima delle quali la Petit Le Mans del 2019.
Al volante della Ferrari si alterneranno gli ufficiali James Calado, Alessandro Pier Guidi e Davide Rigon, affiancati dal francese Jules Gounon. I piloti che scenderanno in pista possono vantare un totale di 25 partecipazioni alla corsa, con Calado che collezionerà la sua sesta presenza – cinque con Risi Competizioni – mentre Pier Guidi e Rigon saliranno a quota otto. Tre le partenze di Gounon nella classica della Florida, la prima con i colori della compagine americana anche se il francese ha già gareggiato per due volte con il team in occasione della 24 Ore di Le Mans 2019 e 2020.
GTD. Nella classe GT Daytona, l’assalto al gradino più alto del podio sarà guidato dalla 488 GT3 Evo 2020 di Scuderia Corsa che prenderà il via dall’ottava posizione. Anche Scuderia Corsa è a caccia della prima vittoria a Daytona, dopo essersi aggiudicata i successi nella 12 Ore di Sebring e nella Petit Le Mans. Il team può contare su piloti con esperienze diverse nel motorsport, a partire da Ryan Briscoe, vincitore della gara nel 2020 al volante di un prototipo di classe Dpi. Accanto all’australiano naturalizzato americano, salirà sulla Ferrari uno dei talenti della serie Indycar, Ed Jones, che sarà al debutto tanto sul tracciato della Florida quanto alla guida di una vettura GT da competizione. I due potranno contare sull’esperto Marcos Gomes, che fece segnare il giro più veloce nella classe GTD nel 2019 a Daytona e Bret Curtis, pilota dalla grande esperienza e dalle molte partecipazioni alla 24 Ore di Le Mans e nei campionati SRO GT World Challenge.
AF Corse completerà lo schieramento di Ferrari al via con la 488 GT3 Evo 2020 numero 21, che segna il ritorno del team piacentino a Daytona dopo una breve pausa. La Pole Award 100 non è stata particolarmente fortunata per la vettura italiana, condizionata da una foratura che ha determinato la sedicesima posizione in griglia per il via della 24 Ore. Il risultato non spaventa la squadra che può contare su un equipaggio particolarmente competitivo, formato da Daniel Serra, Nicklas Nielsen, Matteo Cressoni e Simon Mann. Serra ha molta esperienza a Daytona, disputando ininterrottamente questa gara dal 2016, mentre i suoi compagni di squadra sono al debutto su un tracciato nord americano, ad eccezione di Cressoni che ha già partecipato a gare del campionato SRO negli Stati Uniti.
Programma. La bandiera verde per la 24 Ore di Daytona sarà sventolata sabato 30 alle 15:40 ora locale, le 21:40 in Italia.