VAL D’ORCIA IN VISTA PER ANDREA TONELLI

Il primo atto del Campionato Italiano Rally Terra Storico, in programma per il weekend sugli sterrati toscani, vedrà il pilota di Reggio Emilia pronto ad una nuova sfida. Foto Actualfoto/Leonelli

Reggio Emilia, 22 Marzo 2021 – Il ticchettio incessante dell’orologio scandisce il poco tempo che separa Andrea Tonelli dal primo atto del Campionato Italiano Rally Terra Storico 2021.

Dopo una prima presa di contatto non del tutto fortunata, lo scorso anno, il pilota di Reggio Emilia tornerà ai nastri di partenza della massima serie tricolore, dedicata agli amanti dei fondi bianchi e delle regine del passato, alla guida della Ford Escort RS 1800 MKII griffata Movisport.

Reduce dal terzo posto assoluto del precedente Valle del Tevere, gara test in vista di approdare nuovamente nel CIRTS, il reggiano affronterà, il prossimo fine settimana e per la prima volta da pilota, il terzo Rally Storico della Val d’Orcia, affiancato dal fido Roberto Debbi.

Eccoci qui, ad un anno di distanza, al via del CIRTS” – racconta Tonelli – “e ci auguriamo che quest’anno possa risultare ben diverso dal precedente. L’inizio di stagione è partito decisamente bene, grazie anche all’aiuto di un po’ di fortuna che ci era mancata nel 2020, e ci prepariamo a questo primo evento di campionato. Sarà la prima volta, per noi qui al Val d’Orcia, perchè l’unica esperienza passata risale ad una mia partecipazione, una decina di anni fa, quando leggevo le note a mio cugino, Davide Incerti, su una Clio N3. Non andò benissimo.”

Un’attesa che ha visto Tonelli impegnato in una profonda messa a punto della trazione posteriore dell’ovale blu, rivisitata nell’assetto che sarà la principale incognita del weekend.

Dopo il Valle del Tevere abbiamo lavorato molto sul setup” – sottolinea Tonelli – “perchè non ci sentivamo a nostro agio nella condizione che avevamo. Abbiamo cambiato molle, geometrie ed abbiamo lavorato molto sugli ammortizzatori. Speriamo di trovare, al primo colpo, la giusta quadratura. Se avremo feeling subito potremo spingere ma è naturale che partiremo cauti.”

Saranno due le prove speciali sulle quali si articolerà la terza edizione del Rally Storico della Val d’Orcia, da ripetere per tre passaggi a partire dalla “San Casciano dei Bagni” (6,58 km) che sarà seguita dalla “Piancastagnaio” (11,05 km), quest’ultima ridotta nella tornata conclusiva.

Tutti i sei tratti cronometrati saranno affrontati nella sola giornata di Domenica 28 Marzo.

Abbiamo potuto studiare un po’ il percorso dai video dell’organizzazione” – conclude Tonelli – “e direi che il tracciato sembra essere molto più veloce rispetto al Valle del Tevere. Se così dovesse essere potremmo avere un vantaggio perchè la nostra Escort, sul veloce, è abbastanza stabile e ciò giocherebbe a nostro favore. Naturale che tutto dipenderà dal feeling che avremo con il nuovo assetto. Se ci sentiremo sicuri spingeremo altrimenti staremo in campana, cercando di progredire di prova in prova. In un campionato la regolarità paga, sempre, ed è importante per noi partire con il piede giusto, sin da questo Val d’Orcia, se vogliamo puntare al titolo. Grazie ai nostri partners, alla scuderia ed a quelli che ci sostengono.”