Valle del Tevere, Tonelli apre la caccia

Terzo assoluto nell’edizione 2021 il pilota di Reggio Emilia, in gara per i colori di Movisport, darà il via all’assalto al Campionato Italiano Rally Terra Storico. (immagine a cura di Mario Leonelli)

Reggio Emilia, 21 Febbraio 2022 – Il tempo delle attese è finalmente terminato ed ai nastri di partenza il Campionato Italiano Rally Terra Storico è pronto a dare inizio ad una nuova sfida.

I prossimi 26 e 27 Febbraio il secondo Rally Storico Valle del Tevere sancirà il via ufficiale alle danze della massima serie tricolore riservata alle regine del passato ed Andrea Tonelli, dopo un anno di apprendistato più che positivo, è pronto ad iscriversi nella rosa dei candidati al titolo.

Non più un debutto, per il pilota di Reggio Emilia, ma un gradito ritorno in un contesto che, nella passata stagione, lo ha visto ottenere un brillante terzo gradino del podio assoluto.

Abbiamo imparato tanto lo scorso anno” – racconta Tonelli – “ed abbiamo capito che dobbiamo guardare a lungo termine perchè la regolarità di risultato è quella che, in un campionato selettivo come il tricolore terra storico, paga sempre. Siamo al via della prima gara del CIRTS e non vogliamo commettere passi falsi. Dalla nostra abbiamo un piccolo vantaggio o, meglio dire, non partiamo più azzoppati come nel 2021 perchè abbiamo già corso qui. Lo scorso anno, come gara test, siamo saliti sul podio ed abbiamo concluso terzi assoluti, secondi di raggruppamento e di classe. Riuscire a ripetere lo stesso risultato sarebbe già molto buono.”

Con alle spalle un 2021 fatto di quattro secondi ed un terzo posto, di raggruppamento e di classe, su cinque eventi disputati, ai quali aggiungere anche due terzi assoluti, il portacolori di Movisport tornerà alla guida della Ford Escort RS 1800 MKII, affiancato da Roberto Debbi.

Nel 2021 siamo stati abbastanza costanti” – aggiunge Tonelli – “ed anche se il sistema di attribuzione dei punteggi, a mio modo rivedibile in ambito di tricolore terra storico, non ci ha premiato poi molto i risultati che abbiamo ottenuto ci hanno fatto capire che siamo sulla giusta strada per crescere. Quest’anno si tratta di far maturare l’esperienza che abbiamo incamerato nel 2021 quindi sia per me che per Roberto questo Valle del Tevere sarà molto interessante. Sulla vettura non abbiamo fatto particolari modifiche se non qualche variazione di assetto.”

Poco più di cinquantacinque i chilometri cronometrati che saranno suddivisi in due frazioni di gara, la prima delle quali conterà un solo passaggio, nel tardo pomeriggio di Sabato 26 Febbraio, sulla prova speciale di “San Salvatore” (5,43 km), aperitivo per la Domenica.

Tre i passaggi previsti, l’indomani, sui tratti cronometrati di “Cerbaiolo” (7,40 km) e “La Battaglia di Anghiari” (11,09 km), a delineare i primi valori in campo per il CIRTS targato 2022.

Se le prove saranno uguali allo scorso anno” – conclude Tonelli – “saranno certamente molto selettive, specialmente quella di Cerbaiolo. Anche quella che si svolgeva nella zona di Motina, verso Arezzo, era particolarmente impegnativa. Dal canto nostro cercheremo di fare bene, questo è certo, ma non vogliamo commettere errori. Siamo solo alla prima di campionato.”