La Scuderia del Portello al Bergamo Historic Gran Prix

0
Download PDF

  Foto Massimo Campi

BERGAMO, 27 maggio 2018 – Il pubblico delle grandi occasioni assiepato lungo tutto il tracciato del “Circuito delle Mura” e concentrato in zona partenza e paddock, il record di iscritti, con oltre 130 mezzi tra automobili e motociclette, e le tante auto e moto di prestigio presenti hanno sancito il successo della 13^ edizione del Bergamo Historic Gran Prix svoltasi domenica 27 maggio in Città Alta. Per quanto riguarda le auto, da segnalare la numerosa pattuglia di Anteguerra, tra cui spiccavano una Diatto del 1922, una Maserati 26M e varie Amilcar, tra i prototipi una rara Abarth 2000 targata stradale, tra le GTS una Ferrari 250 GT, numerose Jaguar, tra cui una DType, e Porsche a festeggiare il 70° anniversario della casa di Stoccarda.

A calamitare l’attenzione degli appassionati anche la Effeffe Berlinetta con i colori della Scuderia del Portello pilotata da Eugenio Mosca. Sono stati davvero tanti gli appassionati incuriositi ad accalcarsi intorno alla “fuoriserie” brianzola chiedendo particolari della vettura al pilota monzese e, direttamente, ai fratelli Leonardo e Vittorio Frigerio, costruttori della vettura. Tra le moto da corsa spiccavano una numerosa schiera di Gilera del Club Arcore, le Laverda endurance ufficiali degli anni ’70, le Rumi e alcune MV Agusta, con l’inossidabile 9 volte Campione del Mondo Carlo Ubbiali a salutare i suoi “colleghi” centauri che non si sono risparmiati lungo i 2920 metri del tracciato. Altro special guest Tomaso Trussardi, che ha inanellato alcuni giri del “Circuito delle Mura” al volante di una Ferrari. Appuntamento all’anno prossimo.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi