Piccole schegge di Kaleidosweb al Rally di Alba

0
Download PDF

ALBA (CN) – Al Rally di Alba non si può mancare. Fosse anche solo per un’occhiata alla passerella finale e scambiare quattro chiacchiere con chi ha corso o con chi si è avventurato su nell’Alta Langa per godersi i momenti spettacolari di una gara che ha avuto mille prim’attori a cominciare dai vincitori Alessandro Gino-Marco Ravera, che ancora una volta dimostrano di essere principi di Piemonte, imbattibili e irraggiungibili nelle gare di zona. Ma non solo loro, visto che di battaglie e sorprese ne sono uscite fuori parecchie in una gara in cui tutto è filato liscio, se si eccettua una prova completamente annullata per soccorrere uno spettatore (o un residente) che si era sentito male. La generosità dei rally, a differenza di altri sport, fa sì che la salute anche di chi non è coinvolto nell’evento venga prima di tutto.

Per questo motivo, nascondendo gli impegni in altri angoli della vita, una capatina ad Alba l’ho fatta comunque. Per non mancare una tradizione che mi piace mettere in atto da parecchio tempo, ovvero ritrarre in viso i personaggi che sono l’anima della gara che troppo spesso conosciamo solo dai numeri delle loro velocissime vetture che sfrecciano in prova speciali, concentrandoci poi sui festeggiamenti dei primi arrivati in pedana, dimenticandoci che anche gli ultimi hanno sofferto, pedalato e sudato i primi a combattere in prova speciale. Ne è nata così una scheggia di schegge, che non ha nessuna pretesa di competere con quelle usualmente realizzate dai nostri maestri del reportage, ma solo e semplicemente salutare alcuni protagonisti della gara e, perché no, dire: “Io c’ero”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi