Project Team, bilancio positivo al Trofeo Aci Como

0
Download PDF

Alla gara lariana, finale nazionale dell’ACI Sport Rally Cup, rientro soddisfacente per Antonio Pascale (Ford Fiesta R5), in coppia per l’occasione con Marco Menchini. Nella Suzuki Rally Cup, Giorgio Fichera (Suzuki Baleno), affiancato da Alessandro Mazzocchi, si fregia del titolo nella Racing Start. Tra i finalisti, podio di categoria per il giovane “rookie” Salvatore Scannella (Peugeot 106), coadiuvato dall’altro siciliano Francesco Galipò

Como, 8 novembre 2020 – Tutto sommato, il 39° Trofeo ACI Como, finale nazionale dell’ACI Sport Rally Cup andata in scena lo scorso fine settimana, si è chiuso con un bilancio positivo per i tre equipaggi schierati al via dalla scuderia Project Team. Seppur al debutto con la Ford Fiesta R5 curata dalla G.Car Sport e navigato, per la prima volta, dal valido Marco Menchini, infatti, il portacolori Antonio Pascale ha concluso ventunesimo assoluto su 159 classificati. Risultato soddisfacente raggiunto al termine di una gara test rivelatasi più ostica del previsto per l’esperto pilota campano che, chiamato al primo impegno stagionale dopo uno stop protrattosi per oltre un anno, in avvio giocoforza ha accusato qualche difficoltà di adattamento ad una vettura per lui del tutto inedita senza contare i problemi riscontrati al freno a mano nell’intero arco della due giorni e la rottura della valvola pop-off durante la sesta e ultima prova speciale in programma. «Alla fine, pur non senza qualche contrattempo e confrontandomi con avversari più che quotati, è stato raggiunto l’obiettivo posto alla vigilia, ovvero: maturare esperienza al volante della Fiesta, macinare quanti più chilometri possibile e giungere al traguardo senza aver fatto danni» – ha sottolineato Pascale a ruote ferme – «Al riguardo, si è rivelato particolarmente prezioso l’apporto da parte di Marco (il navigatore Menchini ndr), profondo conoscitore delle “R5”. Un primo step che potrebbe porre le basi per imbastire una più articolata programmazione sportiva in ottica 2021».

 

Trasferta tanto gratificante quanto sudata, altresì, per Giorgio Fichera, in lizza nella Suzuki Rally Cup. Il driver giarrese, a bordo della Suzuki Baleno della Gliese Engineering condivisa con Alessandro Mazzocchi, infatti, ha fatto sua la quinta piazza nella “generale” (sub iudice dopo l’esclusione del vincitore) del monomarca e, dato ancor più rilevante, si è fregiato del titolo nella categoria Racing Start, nonostante le noie patite alla fanaliera durante la prima e la quinta frazione cronometrata affrontate in notturna. Un trittico completato dal più giovane del lotto, ovvero, l’altro siciliano Salvatore Pio Scannella che, coadiuvato alle note dal corregionale Francesco Galipò e alla guida della Peugeot 106 preparata dalla factory di famiglia, ha centrato un ottimo secondo gradino del podio tra i finalisti di Coppa in una competitiva “A6”, nonostante fosse all’esordio sui selettivi asfalti lariani. Una stagione (la prima nell’automobilismo, dopo il Rally Italia Talent del 2019 e trascorsi nel karting) archiviata al meglio per il diciannovenne di Mussomeli, già resosi protagonista in 8^ zona (Sicilia) in virtù di un duplice primato: nella “A6”, ovviamente, e tra gli “under 25”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.