Antonio Carastro si aggiudica il Gran Gala Ceirano 2019 su Fiat 1100 TV Pininfarina  

0
Download PDF

La coupé su base 1100 svetta nelle preferenze del pubblico, surclassando le pur parecchie altre rarità in gara.

Domenica 6 Ottobre sono stati oltre 100 gli equipaggi al via della seconda edizione del Gran Gala Ceirano – Trofeo del motorismo di origine torinese, riservato esclusivamente a veicoli riconducibili all’indotto della Mole: fra rarità ed auto uniche, la FIAT 1100 TV Pininfarina di Carastro ha incontrato maggiormente la preferenza del pubblico. Le verifiche del mattino hanno certificato che gli equipaggi in gara fossero rigorosamente su automobili di origine torinese: presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi è confluita una folta rappresentanza della storia motoristica italiana, con un parterre di auto iconiche organizzato in collaborazione con diverse associazioni di settore e con l’iscrizione di numerosi privati.
Il FIAT 128 Club Italia ha schierato una serie di esemplari in eccellenti condizioni per celebrare i 50 anni delle iconica vettura costruita a Rivalta Torinese e di pari livello sono stati gli interventi del FIAT Ritmo Club Italia e del Club FIAT X1/9 Italia, che hanno dato vita ad un esposizione di vetture praticamente impeccabili: eccellenti anche le iscrizioni del Club Scuderie Reali, di Abarth Club Torino, del Club Topolino FIAT Torino, del Bianchina Club, del Club 500 Landia e del gruppo Solo Cuore e Carburatore, con una lunga serie di vetture speciali ed anche esemplari unici.

La giornata soleggiata ha invitato a scoprire le tante cabriolet presenti, in un tripudio di pezzi unici, dagli anni ’50 fino agli anni ’80, partendo dalla Spiaggina Topolino per passare attraverso le intramontabili 124, con un esemplare unico di Ferves Ranger e le rare FIAT Ritmo Cabrio.
Cabriolet ma anche numerose coupé, vetture per famiglia ed alcune iconiche 4×4 come le FIAT Panda e tante auto di alta rifinitura con le Lancia Fulvia, Flavia e Thema: una carrellata di sportive torinesi purosangue ha trovato la sua massima espressione nelle Lancia Delta Integrali, che hanno fatto richiamo alla premiazione finale, organizzata presso Casa Martini.
Il gruppo Solo Cuore e Carburatore ha infatti schierato allo scopo una perfetta replica dell’auto più volte campione del mondo rally in livrea Martini Racing, facendo da ponte fra la sede espositiva di Stupinigi e quella di premiazione a Casa Martini, congiunte da una parata di tutte le oltre 100 vetture scattata dalla Palazzina di Caccia intorno alle 14.30.
Ad urne ormai chiuse e scrutinate, il serpentone ha portato su strada la storia dell’automobile della Mole, quella riconosciuta in tutto il mondo come la scuola motoristica per eccellenza, con una passerella attraverso i comuni ai piedi della collina torinese.
Un drink conviviale a Casa Martini ha poi smorzato l’attesa per la premiazione, con in palio il “Fritz portafortuna”, preziosa riproduzione in scala dell’elefante della Palazzina di Caccia di Stupinigi ricoperta in vero argento.
Nella piazzetta interna di Casa Martini sono state esposte le venti auto che hanno raccolto maggiore interesse, fra le quali ha svettato la FIAT 1100 TV Pininfarina di Carastro, con ampio margine su tutte le altre.
Il Gran Gala Ceirano è l’evento di fine stagione 2019 della 457 Stupinigi Experience, la kermesse firmata Ruzza Torino: nelle prossime settimane inizieranno i preparativi per la stagione 2020 per cui saranno attivate collaborazioni con ulteriori associazioni di settore.

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy