Moscato Rally: si parte con 120 iscritti

0
Download PDF

Marasso deciso a riprendersi il trono; arriva dalla Luisiana (Stati Uniti) il concorrente più lontano. Il via Sabato alle 18.30 da Santo Stefano Belbo con i due passaggi sulla prova di Diano. A San Grato e Cortemilia le prove della domenica

1_Marasso-Canuto (Custom)SANTO STEFANO BELBO (CN) – Il dito è già pronto sul tasto dello start. Il conto alla rovescia per la 14° edizione del Moscato Rally è giunto alle battute finali. Sabato e domenica si corre fra le vigne dell’albese e le terre di Langa. Otto prove speciali suddivise in tre diversi tratti ripetuti disegnano l’edizione 2015 di questa gara che ormai è un’ appuntamento tradizionale nel panorama sportivo piemontese. Il Moscato Rally è l’occasione per riproporre una prova speciale storica: la Diano D’Alba che nella serata di sabato verrà disputata due volte e servirà a dare un primo volto alla classifica.

23_Bernardi.Zanini (Custom)Sei i tratti cronometrati previsti invece la domenica. Si inizia con la prova di San Grato a cui farà seguito la Cortemilia la più lunga di tutta la gara che vedrà i passaggi del primo concorrente alle ore 10,48, 14.26, 18.04. Il via verrà dato sabato alle ore 18.31 dalla pedana nel centro di Santo Stefano Belbo mentre l’arrivo e la premiazione sono previsti pochi minuti dopo le 19 sempre nella città natale di Cesare Pavese. Fra i quasi centoventi iscritti l’attenzione è massima per la sfida fra Massimo Marasso ed Alessandro Gino. Lo scorso anno andò meglio al secondo che in questa edizione si presenta al via sempre con Marco Ravera e con una vettura, la Mini Countryman che conosce molto bene. Tutta da scoprire invece la Fiesta R5 per Marasso in gara come di consueto con Marco Canuto.

5_Strata-Garbero (Custom)Nella classe Super 2000 interessante la presenza dell’astigiano Fredrik Fassio al via con Katia Sesia sulla Punto Abarth di D’Ambra e di Giuseppe Cugnasco navigato da Gianluca Saglietti su una Peugeot 207. Assolutamente da non sottovalutare la classe R4 dove si sfideranno Marco Strata e Ylenia Garbero e con una Mitsubishi identica Bobo Benazzo con Gianpaolo Francalanci. Fra le curiosità di questa edizione c’è da sottolineare la presenza di un pilota americano che ha scelto di venire a correre la gara cuneese in quanto grande estimatore di questa zona. Si tratta di Franco Vallobra il quale sarà al via su una Renault Clio. Vilma Grosso e Chiara Lavagno sono le rappresentanti rosa in gara su una Renault Clio insieme a Francesca Mosso e Cinzia Collo le quale avranno a disposizione una Lancia Fulvia nella classe storiche.

7_Benazzo-Francalanci (Custom)

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.